Google si prepara ad entrare nel mondo della chat

04/05/2018 01:33

Google si prepara ad entrare nel mondo della chat

Fonte: www.lastampa.it

Google si prepara ad entrare nel mondo della chat

Google vuole trovare la sua strada nel mondo della messaggistica: l’obiettivo è diventare depositario dei nuovi “Universal Profile”, svincolati dal numero di telefono e in grado di funzionare come sistema di identità trasversalmente su smartphone, tablet e computer.

Che Google sia un big nel suo settore non è in discussione, tuttavia, proprio come Apple, non è riuscito ad imprimere la stessa presenza anche sui social, nonostante i numerosi tentativi purtroppo fallimentari (basti pensare a Google+, competitor di Facebook, e poi Google Voice, Hundle e Hangouts, Google Talk e Project FI) dovuti alla mancanza di un sistema di messaggistica pervasiva.

Facebook e Microsoft hanno investito in questo settore ottentendo più di un canale di comunicazione: Facebook ha comprato Whatsapp, in aggiunta al preesistente Messenger e Microsoft ha affiancato al vecchio Msn Messenger, Skype che oltre a consentire le chat video, permette anche quelle solo audio e solo testo.

Arriva sul mercato "Chat"

In questo mercato in rapida evoluzione, Google sta ancora cercando la sua posizione, dando il benvenuto sul mercato a “Chat”, sistema basato sullo standard RCS (Rich Communication Services), nato grazie ai carrier telefonici e molti produttori di telefoni smart riuniti nella Gsm Association nel 2007, sostituendo anche gli sms, che sopravvivono ancora soltanto per la pervasività e adozione universale nel sistema Gsm e successive generazioni 3G, 4G e la futura 5G.

Lo standard RCS fa sostanzialmente quello che fanno le piattaforme WhatsApp, Telegram e Messaggi (dalla trasmissione di allegati, fotografie, sino alla posizione Gps, messaggi audio, audio e videochiamate) con la differenza però che, se il destinatario non ha il servizio attivo, i messaggi si trasformano in sms e mms.

Google punta quindi a lanciare un servizio pensato su misura per le compagnie telefoniche, interoperabile fra tutti gli apparecchi e in grado di utilizzare app diverse tra loro, ma compatibili.

Il servizio è ancora in fase di sperimentazione.

Il vantaggio per Google sarebbe costituito proprio da questi Universal Profile, derivanti dal legame tra gli utenti RCS con il suo "Chat",  iscrivendoli nel database di Google e trasformandoli in una possibile registrazione e identità digitale.

 

 

Our latest updates

What's Happening?